Insert your custom message here. close ×

MBI

Istituto Nazionale di Alto Perfezionamento in Basso Elettrico

Programma, prove d’ammissione agli esami e relativi crediti

a cura di Giorgio Terenziani con la supervisione di Alex Stornello

Gli argomenti indicati in corsivo sono da considerarsi facoltativi.

Le cover hanno finalità esemplificative, il genere e lo stile dei brani da eseguire saranno concordati direttamente tra studente e docente.

Gli argomenti dei livelli base e intermedio fanno riferimento diretto al testo ufficiale MMI. Eventuali dispense integrative così come le possibili applicazioni stilistiche sono a discrezione dell’insegnante. La scelta dei testi a carattere monografico può variare a seconda dell’insegnante e ha funzione d’integrazione del percorso didattico.

 

I° LIVELLO BASE (BASIC LEVEL) – 100 Crediti

Sezione 1: Tecnica – (max 25 crediti)

Conoscenza ed esecuzione di esempi relativi ai seguenti argomenti di tecnica

Postura e impostazione generale

Impostazione mano dx/sx

Rake e alternanza

Curvatura e angolo delle dita: suoni prodotti

Posizionamento e ancoraggio del pollice

Introduzione alle ghost notes – solo left hand ghost notes

Introduzione al concetto di legato – hammer on e pull off e crossing hammer

Accompagnamenti su note gravi

Accompagnamenti con salti di ottava

Frasi e controllo dei risuoni sulla parte acuta del manico

Il plettro impugnatura e utilizzi

Slap, posizionamento delle mani

Il thumb e il pop suoni e variabili

Basi di tapping lineare o monodico

 

Sezione 2: Teoria – (max 30 crediti)

Conoscenza e spiegazione, anche sullo strumento, dei seguenti argomenti.

Cos’è un intervallo

Differenza tra # e b

Sistema diatonico e sistema cromatico

Come trovare la tonalità di un brano (cenni)

Cos’è un accordo – i power chords

Il concetto di triade

Solfeggio applicato

Riconoscere quarti, ottavi e relative pause.

Capire come applicare il metodo per solfeggiare ritmicamente in modo corretto.

Riconoscere le terzine.

La sincope

Il portamento swing

Tempi: 4/4, 3/4, 12/8, 9/8

Lettura

Riconoscimento note sul pentagramma: il rigo, lo spazio e i tagli.

Scale

Scala cromatica

Scale pentatoniche in tutte e 5 le posizioni.

Armatura di scala maggiore e modo Ionico.

La blue note, ruolo storico e formazione della scale blues.

Visualizzazione: introduzione al sistema CAGED per basso

 

Sezione 3: Covering – (max 30 crediti)

Il candidato preparerà 5 cover. In sede di esame una sarà scelta dal candidato e una dalla commissione d’esame.

Le cover dovranno essere affrontate a livello tecnico e teorico, ritrovando e analizzando, ove possibile, gli elementi studiati durante il corso.

Sarà cura dell’insegnate selezionare i brani di riferimento per i generi: pop, rock/metal, blues funk, jazz, etc.

 

Sezione 4: Composizione – Improvvisazione – (max 15 crediti)

Sapere riconoscere la struttura fondamentale di un brano: intro, strofa, ritornello, solo, bridge, special etc.

Saper accompagnare su uno schema ritmico o uno schermo armonico

Improvvisazione elementare tramite i concetti studiati.

 

II° LIVELLO INTERMEDIO (INTERMEDIATE LEVEL) – 100 crediti

Sezione 1: Tecnica – (max 20 crediti)

Conoscenza ed esecuzione di esempi relativi ai seguenti argomenti di tecnica

Il pollice della mano sx: posizioni

Right hand ghost notes: introduzione

Frasi solistiche e fill, differenze

Analisi degli stili:
– Blues, forme principali
– Portamento Funky
– Suono e accompagnamenti Rock

Potenziamento tecnico:
– Grouping 3, 4…
– Salti di III°, di IV° etc.
– Sliding
– Position Shifting

Accompagnamenti con fill

Costruzione di piccole frasi o riff su solfeggi assegnati

Sviluppo sottoinsiemi esafonici modali e relative combinazioni

Il tapping lineare, sviluppi in pentatonica

Tapping lineare spostamenti sulle corde

Basi di tapping polifonico su pattern simmetrici e ostinati

Tapping Polifonico forme principali di triadi e quadriadi

Slap, alternanza e uso delle ghost notes

Introduzione al dumping

Il principio degli arpeggi

Applicazione scale su fill e lick

Tapping lineare sviluppi modali

Accompagnamenti e fill: clichè in stile (pop, rock/metal, blues, funk, jazz)

Ghost notes applicate alle diverse tecniche

Introduzione all’ibridazione delle tecniche

 

Sezione 2: Teoria – (max 20 crediti)

Conoscenza e spiegazione, anche sullo strumento, dei seguenti argomenti.

Qualità degli intervalli

Le tonalità: #, b

Come si costruisce e si ricava un’armatura di scala

Triadi: maj, min, dim, aum.

Quadriadi principali: 7, maj 7, m7, maj (m7), m 7 (5b) o semidiminuito, dim (°) o °7

Il principio del walking bass

Solfeggio applicato

Solfeggi con ottavi, terzine di ottavi e relative pause

Il punto la legatura di valore e la sincope

Tempi: 2/4, 5/4, 6/4, 5/8, 6/8, 7/8

Lettura

Lettura ritmica con partitura assegnata al momento

Lettura open score / charts con sigle e brevi solfeggi parlati

Scale/Arpeggi

Scala maggiore e i suoi 7 modi nomi, gradi, arpeggi in triade e quadriade

Scala Pentatonica blues nelle 6 posizioni

La scala minore armonica: armatura e prima posizione

Visualizzazione verticale, orizzontale e diagonale del manico

Applicazione sistema CAGED

Principali simmetrie meccaniche e improvvisative

 

Sezione 3: Covering – (max 40 crediti)

Il candidato preparerà 5 cover. In sede di esame una sarà scelta dal candidato e una dalla commissione d’esame.

Le cover dovranno essere affrontate a livello tecnico e teorico, ritrovando e analizzando, ove possibile, gli elementi studiati durante il corso.

Sarà cura dell’insegnate selezionare i brani di riferimento per i generi: pop, rock/metal, blues funk, jazz, etc.

 

Sezione 4: Composizione/Improvvisazione – (max 20 crediti)

Saper creare una linea di basso su partitura ritmica o in “open score”

Saper improvvisare un breve solo melodico su una base

Costruzione di semplici linee in stile

 

III° LIVELLO AVANZATO (ADVANCED LEVEL) – 100 crediti

Sezione 1: Tecnica – (max 30 crediti)

Conoscenza ed esecuzione di esempi relativi ai seguenti argomenti di tecnica.

Dovrà essere affrontata e approfondita almeno una tecnica avanzata a scelta tra:

fingerstyle a 3 dita

slap avanzato con uso di double thumb, double pluck

two handed tapping

Potenziamento tecnico e sviluppo della velocità

Il fingerstyle a 3 dita: meccanica e rake

Tapping approcci solistici e melodici

Il principio del touch ‘n’ roll

Lo string skipping

Arpeggi e sweep differenze di approccio

Slap: il dumping e l’hyper thumb

Slap approccio ritmico, approccio solista

Covering: interpretazione/aderenza alla parte

Clichè pop, rock/metal, blues, funk, jazz

Lick su cambi ritmici

Fingestyle a 3 dita
– sviluppi monocorda
– raking e velocità

Right hand ghost notes e gestione della ritmica

Scale, arpeggi e varie figurazione in tapping

Principi di double thumb e double pluck ritmico e solista

Tapping polifonici
– Approccio ritmico
– Approccio melodico
– Approccio simmetrico

Touch ‘n’ roll: esempi solistici e ibridi

Tapping lineare su diverse figurazioni

Sweep estesi e varie applicazioni

Accompagnamenti “up speed”

Controllo e gestione delle dinamiche tra diverse parti

Spostamenti modali ad alta velocità: verticali, orizzontali, diagonali

Approccio e utilizzo dei pattern simmetrici

 

Sezione 2: Teoria – (max 20 crediti)

Conoscenza e spiegazione anche sullo strumento dei seguenti argomenti.

Triadi: sus2, sus4

Quadriadi relative alle scale studiate

voicing, accordi a parti strette ed estese

Il concetto di centro e di area tonale

Modulazioni dirette e indirette

Interscambio modale

Principi di sostituzione

La sostituzione di tritono

Sviluppo del Walking bass

Armonizzazioni: in scala, con simmetrie libere o di aggancio modulante

Esercizi di improvvisazione su i ghost chords

Solfeggio applicato

Sedicesimi e pause di sedicesimi.

11/8, 13/8

Tempi: concetto di poliritmia e ciclo ritmico.

Lettura

Lettura ritmica con partitura assegnata al momento

Lettura melodica con partitura assegnata al momento

Scale e Arpeggi

Scala minore armonica: gradi, nomi, arpeggi

Scala diminuita: le due forme, gli arpeggi, i principali utilizzi

Scala esatonale: le due visualizzazioni, gli arpeggi, gli utilizzi

Scale visualizzazione estesa alla 9°, su 2 ottave e su 3 ottave con shifting

Il ruolo dei toni guida e delle target notes nell’improvvisazione

Tecniche di improvvisazione: tono cromatico e minorizzazione


Sezione 3:
Covering – (max 30 crediti)

Il candidato preparerà 5 cover. In sede di esame una sarà scelta dal candidato e una dalla commissione d’esame.

Le cover dovranno essere affrontate a livello tecnico e teorico, ritrovando e analizzando, ove possibile, gli elementi studiati durante il corso.

Sarà cura dell’insegnate selezionare i brani di riferimento per i generi: pop, rock/metal, blues funk, jazz, etc.

Sezione 4: Composizione/Improvvisazione – (max 10 crediti)

Saper creare una linea di basso su partitura ritmica o in “open score”

Saper improvvisare un solo che incorpori tecniche e nozioni studiate.

Costruzione di linee in stile: pop, rock/metal, blues, funk, jazz

 

Sezione 5: Conoscenze complementari – (max 10 crediti)

Tesina di almeno 5 pagine su un argomento concordato con l’insegnante relativo a:

Il basso elettrico: legni, p.u. , attivo/passivo etc.

L’amplificazione per basso

L’effettistica live o studio

Tecniche di registrazione

Strumentista di rilevanza storico/artistica

 

IV LIVELLO CORSO MASTER (DIPLOMA) – 100 crediti

Sezione 1: Tecnica – (max 15 crediti)

Conoscenza ed esecuzione di esempi relativi ai seguenti argomenti di tecnica

Gestione delle dinamica tra le diverse tecniche

Hybrid Techniques: Slap + tapping, Fingerstyle + tapping

Potenziamento a scelta di:
– Fingerstyle a 3 dita
– Sweep
– Touch ‘n’ Roll
– String skipping
– Double Thumb
– Double Pluck
– Two Handed Tapping

Evoluzione ed applicazione del tapping e del legato alle diverse tecniche:

Slap Sweep

Pattern ritmici e simmetrici ed alte velocità

Ibridazione del concetto di scala e di pattern

Scale chunks e applicazioni improvvisativo/melodico/modulanti di:
– fill in the blank
– Riconoscimento porzioni di scala
– Ibridazione delle identità presenti tra diverse scale
– simmetrie diminuite

Visualizzazioni alternative del manico

 

Sezione 2: Teoria – (max 20 crediti)

Conoscenza e spiegazione, anche sullo strumento, dei seguenti argomenti.

Quadriadi relative alle scale studiate

Vari principi di modulazione

Dalla tonalità alla modalità approccio totalmente tonale, approccio totalmente modale

Funzioni e usi delle dominanti secondarie

Sotituzione diatonica e non diatonica nei diversi generi e i suoi utilizzi

Problemi di categorizzazione e siglatura degli accordi e della tonalità

Il ruolo del tritono nell’arrangiamento e nell’improvvisazione

Analisi dei voicing tramite interpretazione triadica e quartale della tensione/risoluzione

Solfeggio

Spostamenti ritmici controllati, sapere gestire il proprio timing

Tempi: beat, pulsazione e soluzioni progressive

Varie letture, interpretazioni e ambiguità dei tempi in /8

Scale

Scala minore melodica; gradi, nomi, arpeggi

Scale aumentate 1 ½  semitono e semitono 1 ½

Creazione e riconoscimento di scale a pattern simmetrico

Analisi delle simmetrie improvvisative tramite pattern numerici su scale o arpeggi

Lettura

Lettura ritmica con partitura assegnata al momento

Lettura melodica con partitura assegnata al momento

Sezione 3: Covering – (max 25 crediti)

Il candidato preparerà 5 cover. In sede di esame una sarà scelta dal candidato e una dalla commissione d’esame.

Le cover dovranno essere affrontate a livello tecnico e teorico, ritrovando e analizzando, ove possibile, gli elementi studiati durante il corso.

Sarà cura dell’insegnate selezionare i brani di riferimento per i generi: pop, rock/metal, blues funk, jazz, etc.

 

Sezione 4: Composizione/Improvvisazione – (max 25 crediti)

Stesura e produzione di 2 brani di propria composizione:

Un brano con base originale di cui essere: autore, arrangiatore e produttore

Un brano per basso solista originale

La durata dovrà essere compresa tra i 2.20 e 4.30 minuti

Entrambi i brani dovranno essere trascritti e consegnati alla commissione in 3 copie.

 

Sezione 5: Conoscenze complementari – (max 15 crediti)

Tesina di almeno 5 pagine relativa al processo produttivo del brano per l’esame dal punto di vista dell’arrangiamento e della produzione. Dovrà contenere spartiti, screen shot delle schermate dei software utilizzati, trascrizioni dei principali arrangiamenti.

Tesina di almeno 10 pagine su (a scelta)

Il basso elettrico: legni, p.u. , attivo/passivo etc.

L’amplificazione per basso

L’effettistica live o studio

Tecniche di registrazione

Strumentista di rilevanza storico/artistica

 

www.modernmusicinstitute.comDIRITTI RISERVATI